Aposèntu, il nostro orto sinergico



NUOVO ORTO SINERGICO APOSÉNTU
Gli abbiamo dato anche il nome, ora: Aposéntu, ovvero un luogo dove riposare, leggere, osservare le piante, all’ombra e in compagnia delle orticole e delle officinali.
La rivoluzione del filo di paglia – Workshop per la creazione di un orto sinergico.
Sabato e domenica ci siamo dedicati alla realizzazione di un orto sinergico, grazie all’assistenza di Francesca ed Antonio, dell’associazione La lattuga fa il fiore, ed ai corsisti che si sono iscritti a questo workshop di per sé anomalo. Anomalo in quanto la metodologia realizzativa e l’applicazione pratica rifuggono dalla tradizione della coltivazione e dell’agricoltura che conosciamo. Non per niente la sinergica è conosciuta come l’agricoltura del non fare, per il fatto che la terra non viene coltivata, non viene in un certo senso depauperata e sfruttata in maniera intensiva, bensì solo ed esclusivamente per la propria sussistenza primaria. Filosofia dunque, non solo mero esercizio manuale dell’atto fisico; ma neppure esercizio chimico, in quanto i principi del sinergico rifiutano qualsiasi utilizzo di sostanze inquinanti per ricavare profitto dallo sfruttamento dei suoli. Due giorni ad imbeverci dunque delle teorie di Fukuoka e di Emilia Hazelip, in una meravigliosa cornice di flora endemica della Sardegna tra lecci secolari, oleandri, tra i profumi di una primavera che nell’isola è esplosa anche nei colori.
I corsisti alla fine, una ventina circa di entrambi i sessi, di luoghi diversi, ma tutti con la medesima passione per la sostenibilità, per il rispetto dell’ambiente, del contatto diretto con una natura sempre più esposta allo sfruttamento da parte dell’uomo, credo che alla fine siano andati via soddisfatti, con la certezza di aver maturato una esperienza differente, e forse un’angolazione diversa da cui osservare sia l’agricoltura, che l’autoproduzione del cibo.
Da un ammorbidimento del terreno siamo passati così alla creazione dei cumuli; avevamo scelto la forma da dare al nostro orto, un TAO, con i due cerchi al centro realizzati a spirale per le erbe aromatiche. Sui due bancali laterali, dopo la pacciamatura, vanno a dimora tutte le verdure in consociazione sinergica: lattughe, melanzane, cipolle, fagioli, zucchine, e fiori tageti, nasturzi, lavanda e timo tra le officinali e tante altre.
Abbondante segatura delimita i corridoi laterali, ad impedire la ricrescita delle infestanti, e un impianto a goccia rinfrescherà durante la notte e al mattino presto, i bancali che ospitano le piantine.
Un pranzo meritato dopo la fatica, con coccoi prenas e casatinas salitas chin menta agreste, zuccotto di melanzane e del vino profumato di frutta matura, ci allietano la sosta in attesa della ripresa pomeridiana.
La foto di gruppo finale suggella così due giorni splendidi, trascorsi ad imparare un modo diverso di porci davanti alla natura, all’agricoltura, forse a noi stessi.
Grazie a tutti per le due splendide giornate.
Fabio


—————————————————————————————————————
Questo era il programma del corso
SABATO 9 E DOMENICA 10 MAGGIO
LA RIVOLUZIONE DEL FILO DI PAGLIA, CREAZIONE DI UN ORTO SINERGICO
chironi
Unisci alla tua vacanza il workshop per la creazione di un orto sinergico.
Puntalizzu offre ad un unico prezzo la residenza per due giorni in appartamento (Sabato 9 e domenica 10 maggio), con la possibilità di partecipare all’apprendimento per la creazione di un orto sinergico.
€ 150 a persona
Il pacchetto comprende:
sabato 9 maggio, arrivo in azienda al mattino o in tempo per l’inizio del workshop, alle ore 15 del pomeriggio – cena serale tipica nel nostro ristorante;
domenica 10 maggio, colazione di prodotti dell’azienda (miele, formaggio, ricotta, yogurt, dolci, caffè, latte), partecipazione al corso per la realizzazione di un orto sinergico – pranzo vegetariano nel nostro ristorante assieme a tutti i corsisti – prosecuzione del corso nel pomeriggio – cena tipica serale nel nostro ristorante;
lunedì 11 maggio, colazione di prodotti dell’azienda (miele, formaggio, ricotta, yogurt, dolci, caffè, latte) – partenza

La sistemazione è in camera o appartamento con letto matrimoniale, zona giorno con cucina, bagno, veranda.

QUOTA DI ISCRIZIONE PER CHI VIVE IN LOCO € 30 PER LA FREQUENZA DEL CORSO

La rivoluzione del filo di paglia” è il titolo emblematico del libro dell’agronomo giapponese Masanobu Fukuoka, che coniò il termine di agricoltura sinergica, ovvero “l’agricoltura del non fare”, poiché si basa su principi molto diversi dall’agricoltura tradizionale.
Il corso che prende ispirazione dalla filosofia di Fukuoka, è composto da due giornate di pratica e teoria per capire come realizzare un orto sinergico.
Lo realizzeremo da zero con l’aiuto degli esperti dell’Associazione Naturale “La Lattuga fa il fiore”, Francesca Sylos Calo e Antonio Chironi.
Ascolteremo dalle loro voci e metteremo subito in pratica come studiare il terreno, associare le piante, preparare i cumuli, piantare in sinergia e predisporre il sistema di irrigazione a goccia! Ma ci fermeremo anche a riflettere sull’agricoltura naturale, la permacultura, capiremo perché provare a fare un orto sinergico che và oltre i soliti concetti di “agricoltura sudore e fatica”.
E poi, una bella infarinatura su quali sono gli insetti buoni, e come osservare in modo attivo la Natura.
Ascolteremo, metteremo in pratica, e torneremo a casa con conoscenze, esperienze, delle schede riassuntive e un kit di semi per iniziare subito a piantare anche solo nel nostro balcone il nostro primo orto sinergico!

* I testi per quest’evento sono stati realizzati con il contributo dell’Associazione Culturale Millumì www.millumi.org e sono rilasciati con una licenza Creative Common Commons . Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate.

Abbiamo anche un sito:
http://www.puntalizzu.com/sinergico
La pagina Fb dell’evento:
https://www.facebook.com/events/473804122776328/

PROGRAMMA
Pomeriggio di Sabato 9 Maggio
(15-20)

15:00 Incontro dei partecipanti presso l’agriturismo Puntalizzu.
15.15 Presentazione e introduzione all’agricoltura naturale, principi della permacultura, perché un orto sinergico.
17.00 Dopo aver studiato l’esposizione, deciso la forma dell’orto, prepariamo insieme il terreno, parliamo di lombri compost e fertilizzanti naturali.
20.00 Per chi vuole: si va a mangiare una pizza insieme, chiacchieriamo e approfondiamo gli argomenti trattati al corso.
Per chi viene da lontano ricordiamo che chi volesse soggiornare nell’agriturismo Puntalizzu, prenotate per tempo (tel: 0784 819196 mail:
info@puntalizzu.com). Sono previsti degli sconti per chi partecipa al corso ma la disponibilità è limitata!

Domenica (dalla tarda mattina per consentire a chi viaggia di arrivare con calma) 10 Maggio dalle h.10 alle h.19

10.00 Un po’ di teoria e di teorie! La consociazione delle piante, il nutrimento, l’acqua, i nemici e gli amici dell’orto.
11:30 Passiamo alla pratica. Realizziamo insieme il cumulo.
12.00 Il sole è alto ma concediamoci un altra oretta di pratica. Capiamo insieme come preparare il sistema di irrigazione e vediamo come fare.
13.00 Mangiamo insieme lo spuntino offerto dall’agriturismo Puntalizzu. Chiacchieriamo all’ombra di una quercia secolare e di un olivastro.
Beviamo insieme un sorso d’acqua di Montalbo e uno di vino km 0!
15.00 Momento di Deep ecology.
16.00 Come pacciamare l’orto? Il nostro motto è: facendo si impara ma sappiamo bene che qualcuno preferirà ascoltare la lezione in relax!
17:00 Come piantare in sinergia? Come mettere a dimora le piantine nei cumuli realizzati? Lo scopriremo e lo faremo insieme.
18.00 Verifica, approfondimenti e domande.
19.00 Fine lavori! Consegna dei kit dei semi e delle indicazioni per chi volesse provare il sinergico nel suo balcone (in mancanza di terreno!)

QUOTA DI ISCRIZIONE € 30

* I testi per quest’evento sono stati realizzati con il contributo dell’Associazione Culturale Millumì www.millumi.org e sono rilasciati con una licenza Creative Common Commons . Attribuzione – No